2022 Tutoring III ANNO

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Tutoring III anno (2022)

Docenti dei gruppi di lavoro:

 

prof. Leonello Conficoni e prof. Giangiuseppe Bonardi

 

Presentazione del servizio di “Tutoraggio” per il Terzo anno 
L’attivazione di questa materia come parte del percorso formativo, è stata decisa dalla Direzione dopo una specifica richiesta degli studenti. Come sappiamo, sia la ricerca di una realtà dove poter svolgere il tirocinio, sia il procedere in questa esperienza per quanti lo stanno attuando, comporta la necessità di un riferimento che alcuni Docenti musicoterapeuti hanno sostenuto spesso in modo spontaneo e legato a singole richieste.
Nelle ore dedicate a questa tematica, occorre considerare che, nel terzo anno, non ancora tutti hanno potuto trovare questa opportunità in modo regolare e sufficientemente organizzato. La “realtà” che si rende disponibile o che accoglie la richiesta dello studente di poter vivere da vicino una sua prima e necessaria “professionalità”, instaura con la nostra Scuola una “convenzione” che ne regola e spiega il tipo di rapporto da stabilire e sostenere nei doveri e nei diritti anche e soprattutto riguardo alla sicurezza e ai vantaggi delle parti. Questa “Convenzione” viene sostenuta e legittimata con la firma del Presidente della Pro Civitate Christiana.
 
Il carattere “concreto” di queste lezioni
Durante queste lezioni si affronteranno, con la visione di video, l’ascolto di audio e la lettura dei protocolli, specifici aspetti professionali inerenti le fasi evolutive del trattamento musicoterapico che possono riguardare:
  • la presa in carico;
  • il colloquio;
  • l’ascolto-osservazione (ambientale e musicoterapica);
  • l’elaborazione del progetto terapeutico;
  • il trattamento individuale;
  • il trattamento di gruppo.
Questi materiali audio, video e cartacei saranno proposti dagli allievi, se li hanno, oppure saranno presentati dai docenti dei gruppi di lavoro.
 
Nota per i video proposti dagli allievi
Per concludere questa semplice e sintetica presentazione di queste particolari “lezioni”, occorre sapere che nel tempo dedicato a questa materia, sarà dato spazio a materiali soltanto alla visione di filmati sui quali è stata concessa la “liberatoria” per la privacy. Non solo per questione di Legge specifica, ma per un diritto alla difesa della dignità della Persona.
Nel contempo saranno offerte agli studenti vari tipi di opportunità per esprimere le loro considerazioni sui video; considerazioni o richieste che possono essere presentate sia a voce direttamente, sia riportate in forma scritta.
Saranno presentati filmati che possono far emergere vari livelli di relazione tra la musica e la terapia; video che presentano metodologie di lavoro diverso. Potremo vedere filmati nei quali individuare problematiche o bisogni di diversa natura e gravità. Ma soprattutto si dovrà dare priorità a quei video che possono e devono risultare significativi nelle informazioni visibili o nascoste circa i collegamenti con la musica come relazione educativa e terapeutica.
 

Responsabilità del Docente

Sarà un impegno del Docente presentare queste utili riflessioni al gruppo già nel primo incontro.

In particolare:

  1. È compito del Docente stabilire responsabilmente la validità e l’utilità di un video proposto;
  2. La presentazione di un filmato sarà, una volta che il Docente ne ha conosciuto o approvato la visione, fatta dalla studentessa o dallo studente che lo ha realizzato;
  3. Saranno da evitare filmati troppo lunghi o quelli che non hanno informazioni sufficienti per essere descritti e commentati;
  4. Vanno considerati come preferibili quei video che presentano l’attività in un unico spezzone. Le motivazioni sono molte e saranno spiegate a suo tempo dal Docente;
  5. Nel caso fosse necessario un approfondimento di un tema specifico, il presentatore può coincidere con il Docente che può presentare un filmato di sua realizzazione o specifico della sua attività;
  6. Per dare il giusto spazio e importanza anche a quanti non possiedono materiale da visionare, si cercherà un tipo di coinvolgimento e di condivisione tra gli studenti del gruppo.

Queste riflessioni che vogliono anche essere delle linee guida per queste lezioni, sono state realizzate e concordate dai due Docenti che condurranno ognuno con il suo gruppo la materia del “tutoraggio”.

Esame

Per questa materia, tanto importante quanto nuova, non è previsto alcun esame. Siamo sicuri che la partecipazione degli studenti sarà completa e convinta data l’importanza degli argomenti che stimolano, se accolti con responsabilità una qualità professionale e umana di sicuro riferimento.

  

Prof. Leonello Conficoni e Prof. Giangiuseppe Bonardi