Ciao Ruth

  • Stampa
Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 
Da qualche giorno se n’è andata Ruth Moroder Tischler, l'inseparabile compagna di Björn e storica esponente della musicoterapia italiana e d’oltralpe.
Mi è difficile pensare a Ruth senza immaginare il volto sorridente di Björn. 
Ruth e Björn sono due persone che ho sempre percepito come un’unità nella vita di coppia e nella professione.
Frequentandoli in quel di Assisi avvertivo la loro capacità di armonizzarsi e integrarsi, vicendevolmente, con una naturalezza incredibile.
Ruth e Björn non sembravano persone in carne ed ossa ma apparivano come i personaggi di una favola.
Con il senno di poi ho compreso che in realtà non è facile riuscire ad ascoltare, accogliere e rispettare l’armonizzazione di queste due reali persone che vivevano e incarnavano, semplicemente, il loro amore umano, professionale e credo spirituale.
Il solo pensiero di aver avuto l’opportunità di poter assaporare la vostra straordinaria armonizzazione è stato un dono.
Grazie Ruth, grazie Björn
Giangiuseppe Bonardi